Discussione aperta sul tema della violenza giovanile

Emanuela Albieri

Nei giorni scorsi (giovedì 6 giugno) in sala consiglio si è tenuto un incontro tra amministrazione comunale, forze dell’ordine e genitori. L’incontro, fortemente voluto dell’assessora alle politiche giovanili Emanuela Albieri, è un ulteriore passo verso la ricerca di soluzioni pratiche ed efficaci nell’ambito della prevenzione di reati e atti vandalici, e quindi anche dell’educazione.

L’incontro - che ha chiarito quanto sia fondamentale la comunicazione tra popolazione e forze dell’ordine - si inserisce in un percorso di più ampio respiro sul tema della violenza giovanile, intrapreso dall’ufficio scuole a fine agosto e condiviso con i genitori. Oltre all’assessora Albieri, ai genitori e ai rappresentanti della consulta giovani erano presenti anche i rappresentanti delle forze dell’ordine: il Vicequestore del Commissariato di Polizia di Merano, Carlo Casaburi, il Tenente Colonnello dei Carabinieri Piermarco Borettaz, il Tenente Fabrizio Ortensi, della Guardia di Finanza nonché il Comandante della Polizia Locale Alessandro De Paoli. 

Emanuela Albieri

Il Vicequestore Carlo Casaburi ha sottolineato l’importanza di collaborare assieme alle scuole sulla prevenzione e sulla percezione di sicurezza del cittadino. Il numero dei reati è sì in calo, ma la situazione non è comunque da sottovalutare. “La presenza del personale delle forze dell’ordine non si esprime esclusivamente attraverso agenti in divisa ma anche attraverso personale in borghese”.

“Come già avvenuto in passato, laddove gli istituti scolastici richiedano una maggiore presenza delle forze dell’ordine, specialmente negli orari di entrata e uscita delle scuole - ha ribadito il Comandante De Paoli - gli operatori faranno il possibile per incrementare il loro supporto”.


Durante l’incontro sono state poste domande di diversa natura dai partecipanti, a cui le forze dell’ordine hanno prontamente risposto, dando informazioni pratiche sulle varie situazioni loro prospettate

Soddisfatta dell’incontro, l’assessora Albieri ha commentato: ”La prontezza con la quale le forze dell’ordine hanno risposto alla chiamata è stato un ottimo segnale per i genitori, un segnale di concreta vicinanza e sensibilità per le problematiche giovanili”.

Infine, forze dell’ordine hanno confermato la loro presenza 24H sul territorio, invitando le persone che assistono a situazioni emergenziali a contattare prontamente il 112.

14/06/2024

ITA